Da oggi al Teatro Santa Cecilia Agorà

Antonio Rubino oggi è il gran giorno di Agorà tanti relatori, molti temi in campo: riuscirete a rianimare il Pd?

E’ esattamente il nostro obiettivo ma non nel senso letterale,  nel senso di ridare un’anima al partito per consentirgli di essere lo strumento necessario a combattere i nazionalpopulisti che governano il Paese.

Quale sarà il filo conduttore?

Siamo convinti che oggi il Partito Democratico debba essere chiaro nella proposta politica a partire da  un’opposizione senza sconti,  che debba riscrivere il proprio vocabolario partendo dal confronto con quei pezzi di società che ci hanno mollato e che debba promuovere l’affermazione di una nuova classe dirigente. Su quest’ultimo punto vorrei essere più chiaro: non pensiamo ad una nuova rottamazione, che non è nelle nostre corde e che non c’è mai stata, ma ad un naturale percorso di crescita per una classe dirigente che è già pronta e che per troppo tempo è rimasta  soffocata dalla miopia di chi c’è stato finora.

La direzione regionale ha approvato il regolamento per il congresso. Pronte le baionette?

Saremmo folli. Occorre lavorare ad una vera stagione di unità perché il nostro popolo ci chiede questo e perché, di fronte alla minaccia rappresentata da chi ci governa, non si può rispondere con l’interesse di “bottega” ma si deve lavorare alla ri-generezione del soggetto collettivo.  Ma unità non significa unanimismo di facciata che, nel gergo del pd, rischierebbe di tradursi nell’ennesimo “caminetto”,  significa pensare insieme ad un’idea di Sicilia e di Paese e chiedere alle migliori risorse umane di rappresentarla. A questo percorso saremo disponibili a dare il nostro contributo.

Mi ha chiesto di non farla litigare con nessuno e non lo faccio ma nei corridoi della politica qualcuno pensa che voi state costruendo l’ennesima corrente. E’ vero?

No. I PartigianiDem sono un gruppo di ragazze e ragazzi tenuti insieme da idee e passione e forse è la cosa che infastidisce di più a chi è ormai privo delle une e dell’altra.

Secondo lei il PD riuscirà a superare questa crisi?

Dipenderà solo da noi e sono convinto che insieme ci riusciremo.

di Paolo Beri

Leave a comment